Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

V.I.A. - V.A.S.

V.I.A. - V.A.S.

SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO
Responsabile del Settore : ROBERTA COSTAGLI
Recapiti telefonici: tel 0588-62354 /353 /352 - Fax: 0588 64400
Contatto mail: s.garfagnini@comune.pomarance.pi.it
Sede: Via Roncalli, 38
Operatore:
Garfagnini Serenella e-mail: s.garfagnini@comune.pomarance.pi.it tel 0588 62354

Posta Elettronica Certificata (P.E.C.):  comune.pomarance@postacert.toscana.it
Apertura al pubblico: 
Martedì pomeriggio solo su appuntamento da prendere ai recapiti sopra riportati;
Giovedi mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,30

 

             La procedura di V.I.A.              

ha lo scopo di individuare, descrivere e valutare gli effetti che determinate opere, sia proposte da soggetti pubblici che da soggetti privati, avranno sull'ambiente, garantendo così che la nuova realizzazione o la modifica di quelle esistenti sia compatibile con lo stato delle componenti ambientali   La VIA viene applicata alle categorie di progetti individuati dalla direttiva comunitaria di riferimento (Direttiva 2011/92/UE), dalle norme statali di recepimento (D.Lgs.152/2006 e ss.mm.ii., Parte II) e dalle norme regionali di attuazione (L.R. 12/02/2010, n.10.   Con approvazione della L.R.10/2010, all'interno delle procedure di valutazione così come definite dal complesso della legislazione, sono presenti:

- La fase preliminare, che si configura come una procedura facoltativa che ha lo scopo di definire la documentazione che il proponente dovrà presentare per la successiva procedura di V.I.A.;            
- La verifica di assoggettabilità (screening), che si configura come la procedura che serve ad accertare se un determinato progetto debba o meno essere sottoposto alla procedura di V.I.A.;            
- La pre-verifica (pre-screening), che si configura come la procedura che serve ad accertare se un determinato progetto debba essere o meno sottoposto a verifica.  

Pertanto le procedure previste si possono di seguito riassumere: -      
- V.I.A. di competenza statale, regionale, provinciale o comunale; -       
- Verifica di competenza regionale, provinciale o comunale; -      
- Pre-verifica di competenza regionale, provinciale o comunale; -       
-Fase preliminare di competenza regionale, provinciale o comunale.  

Il Comune è titolare dei procedimenti di valutazione relativi ai progetti elencati nell'Allegato B3 alla L.R.10/2010.

 

                  V.I.A. Procedimenti in corso                

 

 

nessun procedimento in corso

 

                 V.I.A. Procedimenti conclusi                  

 

 

Pratica Urbanistica n.04/2013

Progetto di Coltivazione di una cava di ofioliti (Cod.PAERP 727419) ubicata in Località "Gabbri" nel Comune di Pomarance.

Proponente: GRANCHI s.r.l. - Località Ponte di Ferro, 296 - 56045 Pomarance (PI)

Con nota n.1603/6.9.1 del 26/03/2014, assunta al protocollo dell'Ente in data 27/03/2014 n.2696, l'Ufficio Gestione Associata V.I.A. dell'Unione Montana Alta Val di Cecina, ha trasmesso la Determinazione Settore Tecnico n.324 del 18/03/2014 ad oggetto: "L.R.10/2010 e s.m.i. artt.48 e 49 - Verifica di assoggettabilità a VIA del progetto di Coltivazione di una cava di ofioliti in loc.tà Gabbri (Comune di Pomarance) Proponente Granchi s.r.l." assunta in qualità di autorità competente come soggetto gestore della funzione associata VIA, a conclusione del procedimento di cui trattasi, ESCLUDENDO il progetto dalla procedura VIA limitatamente alla porzione sud-orientale dell'area di cava.

La citata nota ed il provvedimento ad essa allegato sono inseriti nella presente sezione e sono consultabili sul sito web dell'Unione Montana www.umavc.it.

 Nota di trasmissione UMAVC n.1603 del 26/03/2014

Determinazione Settore Tecnico UMAVC n.324 del 18/03/2014

 

Pratica Urbanistica n.05/2013

Progetto di coltivazione di una cava di inerti ubicata in località Santa Emilia (Cod.PAERP 727 5 0) nel Comune di Pomarance.

Proponente: GRANCHI s.r.l. - Località Ponte di Ferro, 296 - 56045 Pomarance (PI)

Con nota n.2139/6.9.1 del 23/04/2014, assunta al protocollo dell'Ente in data 24/04/2014 n.3516, l'Ufficio Gestione Associata V.I.A. dell'Unione Montana Alta Val di Cecina, ha trasmesso la Determinazione Settore Tecnico n.424 del 08/04/2014 ad oggetto: "L.R.10/2010 e s.m.i. artt.48 e 49 - Verifica di assoggettabilità a VIA del progetto di Coltivazione di una cava di inerti in loc.tà S.Emilia (Pomarance). Proponente Granchi s.r.l. PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO"" assunta in qualità di autorità competente come soggetto gestore della funzione associata VIA, a conclusione del procedimento di cui trattasi, ESCLUDENDO il progetto dalla procedura VIA "... con esclusione dall'area di coltivazione della porzione soggetta a vincolo paesaggistico ai sensi dell'art.136 del D.Lgs.n.42/2004 e s.m.i. ...".

La citata nota ed il provvedimento ad essa allegato sono inseriti nella presente sezione e sono consultabili sul sito web dell'Unione Montana www.umavc.it.


 

  La Valutazione Ambientale Strategica (VAS)  

è regolata a livello comunitario dalla direttiva 2001/42/CE, il cui obiettivo principale è quello di garantire un elevato livello di protezione dell'ambiente e di contribuire all'integrazione di considerazioni ambientali durante l'elaborazione del piano o programma anteriormente alla sua adozione.

La VAS consiste "nell'elaborazione di un rapporto di impatto ambientale, nello svolgimento di consultazioni, nella valutazione del rapporto ambientale e dei risultati delle consultazioni nell'iter decisionale e nella messa a disposizione delle informazioni sulla decisione".
Il quadro normativo della Regione Toscana in materia di valutazione ambientale è costituito da: L.R. 12 febbraio 2010 n. 10 "Norme in materia di valutazione ambientale strategica (Vas), di valutazione di impatto ambientale (Via) e di valutazione di incidenza", come modificata dalla L.R. 30 dicembre 2010 n. 69 e dallaL.r. 17 febbraio 2012 n. 6

Con la delibera di Giunta Comunale n.234 del 21/11/2012, questo Comune ha provveduto, sulla base della normativa vigente, ad individuare, per i piani e programmi la cui approvazione è di competenza Comunale da assoggettare a VAS:
- quale Autorità Procedente, il Consiglio Comunale;
- quale Autorità Competente, la Commissione Comunale per il Paesaggio di cui agli artt.88 e 89 della L.R.1/2005, integrata, per gli aspetti ambientali, dalla figura del Dirigente del Settore Tecnico dell'Unione Montana Alta Val di Cecina.

Ai sensi della L.R.n.10/2010, l'Autorità Competente, svolge le seguenti funzioni:

  • si esprime sull'assoggettabilità delle proposte di piani o programmi alla VAS;
  • esprime un parere sul documento preliminare di piano o programma sottoposto a VAS;
  • esprime il parere motivato conclusivo del procedimento di VAS;


V.A.S. Procedimenti in corso: 

P.U. n.03/2017:

Proponente: Galletti Roberto  quale Amministratore Unico della Soc.tà GALLETTI A.& A. s.r.l.

Località: Via Colombo(Cena) - Pomarance

Proposta di Variante agli strumenti urbanistici del Comune di Pomarance, finalizzata alla modifica del comparto C3 (Ind.1) dell'UTOE di Pomarance - Via Colombo.

Documento Preliminare per la verifica di assoggettabilità alla Procedura di Valutazione Ambientale Strategica    

 

 

 

 

 

 


 

 

 


V.A.S. Procedimenti conclusi

P.U. n.08/2015:

Proponente: CARENFIN s.r.l.

Località: San Martino - Pomarance

Proposta di Variante agli strumenti urbanistici del Comune di Pomarance, finalizzata al cambiamento di destinazione d'uso in TURISTICO-RICETTIVO di un capannone ex agricolo con incremento di volumetria, il tutto ricadente in parte nell'UTOE  della PIANA DEI TURISTI e in parte in "Zona E2" del R.U., nei pressi del Podere San Martino.

AVVIO DELLA PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA’ A  VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS); 

   Documento Preliminare per la verifica di assoggettabilità alla Procedura di Valutazione Ambientale Strategica    

 Delibera di G.M. n.07 del 14/01/2016 - Avvio procedimento

 AVVIO DEL PROCEDIMENTO - Nota protocollo n.532 del 25/01/2016      

 Delibera di G.M. n. 87 del 21/04/2016 - Conclusione del procedimento 

 Allegato "1" alla DGM n.87/2016

 

Pratica Urbanistica n.8/2012

Piano Attiativo di Iniziativa privata per l'area F4 (Ind.2) - UTOE di Pomarance - posto in località S.Piero - Pomarance.

Proponente: Taddei Marco

Documento di Verifica di Assoggettabilità a V.A.S.

Delibera G.C. n.20 del 20/02/2015 ad oggetto: "Piano Attuativo di iniziativa privata per l'area F4 (Ind.2) - UTOE di Pomarance - posta in località San Piero. Proponente: Taddei Marco. CONCLUSIONE DELLA PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA"

 

PRIMA VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO

Variante al Regolamento Urbanistico di recepimento e adeguamento al "Piano delle Attività Estrattive di Recupero delle aree escavate e riutilizzo dei residui recuperabili della Provincia di Pisa - 1° Stralcio" e per piccole integrazioni normative.

Tutti gli elaborati grafici sono consultabili nell' Home Page del Comune al link "S.I.T."

Allegati da scaricare:

Tags: -